Cantina Valpolicella Negrar al Merano Wine Festival 2018 con il Valpolicella Superiore Verjago

“L’eccellenza è un attitudine”: questo il motto della 27° edizione del Merano Wine Festival che si svolgerà dal 9 al 13 Novembre 2018 nell’elegante cornice del  KURHAUS,  palazzo in stile liberty costruito nel XIX° secolo, a Merano.

Qualità, Superiorità e Eleganza sono le parole chiave della manifestazione : Merano Wine Festival unisce la qualità e l’eccellenza dei prodotti in un contesto elegante ed elitario con la partecipazione di 500 case vitivinicole, 200 artigiani, 15 chef internazionali ovvero la miglior rappresentazione delle eccellenze enogastronomiche del nostro Paese.

Nell’ampio programma della kermesse, Cantina Valpolicella Negrar sarà presente nella WineHunter Area 2018 con il Valpolicella DOC Classico Superiore “VERJAGO”.

Ma cosa è la WineHunter Area?

Helmut Köcher, fondatore della manifestazione, è THE WINEHUNTER , il cacciatore di vini
Obiettivo del lavoro di Köcher è l’incessante ricerca della qualità in ogni sua forma e la scoperta dell’eccellenza, come caratteristiche che distinguono le cose e le rendono uniche nel tempo.
La Wine Hunter Area si concretizza nel WineHunter AWARD :
• Premio d’ eccellenza assegnato a prodotti che si distinguono per territorialità e qualità superiore
• SOLO le aziende selezionate da The WineHunter possono partecipare al Wine Festival
• Più di 5000 etichette inviate per la selezione – solo 2500 sono state ammesse all’Award
• Sistema di valutazione in centesimi, deciso da Commissione competente e esperta
• le FASCE DI PUNTEGGIO sono le seguenti :

1) The WineHunter Award ROSSO da 88 a 89,99 punti su 100
2) The WineHunter Award GOLD  da 90 a 94,99 punti su 100
3) The WineHunter Award PLATINUM  da 95 a 100 punti e oltre

 

VALPOLICELLA DOC CLASSICO SUPERIORE “ VERJAGO” – AWARD ROSSO

DESCRIZIONE
Caratteristiche tecniche principali
 Il Verjago è un Valpolicella Classico Superiore, dove eleganza e cordialità si fondono, trovando la loro più completa manifestazione
 Il nome “ Verjago” deriva dal toponimo “Vallis Veriacus”, con cui nell’Alto MedioEvo( XII°secolo) si identifica la vallata di Negrar
 È espressione del Progetto Qualità, condotto da Domìni Veneti sulla vocazione dei “cru” della valle di Negrar
 Nasce da uve finemente selezionate da vigneti collinari; dopo la vendemmia manuale in casse vengono poste ad appassire in appositi spazi ( i fruttai) per 40 giorni; segue una vinificazione attenta e un affinamento in legno poi in bottiglia
È un Valpolicella nobile e accattivante
Profilo storico – culturale
 Il Verjago ha una storia da raccontare: tipicità, tradizioni e ricerca dell’eccellenza
 È testimone “naturale” della cultura, dell’ arte e del costume delle popolazioni della vallata di Negrar
 Domìni Veneti intende connettere indissolubilmente il nome del vino alla tradizione storica del territorio della Valpolicella Classica, in modo che ne risulti il più importante ambasciatore della sua terra d’origine

 Simbolo del legame storico con il territorio è l’etichetta:
 Ai lati, l’etichetta descrive il primo momento di cui vi è testimonianza in cui il nome “Veriacus” ( da cui Verjago) viene utilizzato. Si tratta di un documento di vendita tra privati datato 971
 Nel mezzo, la colonna con il leone di S. Marco ( situato nel centro storico di Negrar): simbolo del dominio della Serenissima nella regione
 Il Verjago pone al centro un racconto, una leggenda, una storia da raccontare : Verjago non è solo vino.

Leggi qui la scheda tecnica dell’annata 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *