Bollettino fitosanitario vite del 03 Luglio 2018

Meteo: la settimana è ancora all’insegna di una elevata instabilità, con probabili temporali tra mercoledi e  venerdi.

Fase fenologica: la fase fenologica è di pre-invaiatura (BBCH78-80).

Peronospora: le infezioni  si trovano sia su foglie sia sugli acini in forma “larvata”. La relativa sporulazione è legata all’andamento microclimatico del vigneto, ed è più manifesta nelle aree più umide. Fintanto non si verifica una stabilità con perdurare del bel tempo si raccomanda di mantenere la copertura ripristinando l’intervento di copertura entro 8 giorni con prodotti a base di rame.

Oidio: si segnala qualche infezione di oidio sui grappoli. Anche per questa crittogama non va abbassata l’attenzione, mantenendo la distribuzione di zolfo bagnabile o in polvere. Si può efficacemente impiegare anche lo  zolfo ramato. In caso di impiego di zolfi in polvere fare sempre attenzione alla deriva ed applicarlo solo nelle prime ore del mattino.

Tignoletta: la difesa contro questo parassita per questa generazione è quasi completata, e si può intervenire entro fine settimana con un larvicida solo in alta collina, nelle zone non interessate alla confusione sessuale.

Fertilizzazione fogliare:  si può proseguire con la distribuzione di fertilizzanti fogliari a base di   Solfato di Magnesio, da solo o abbinato a Calcio. Negli impianti a spalliera, si può proseguire con la protezione dei grappoli di Corvina e Corvinone con l’applicazione di Caolino.

Olivo: per la mosca è i momento di esporre le trappole con funzione di “Attrack & Kill”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *