Bollettino fitosanitario del 24 Luglio 2018

Meteo: sono previste temperature in aumento con una forcella compresa tra i 30 e 35 °C.

Fase fenologica: la maggior parte dei vigneti si trova nella fase di inizio invaiatura, prevista in accelerazione grazie alle recenti piogge e l’aumento delle temperature.

Peronospora: le recenti piogge hanno dilavato quasi ovunque l’ultimo trattamento effettuato, pertanto si consiglia di ripristinarlo. La crescita delle femminelle ha subito un arresto, dovuto all’aumento delle temperature, pertanto anche la pressione della peronospora si è attenuata. I prodotti da impiegare per questa patologia, sono ora esclusivamente a base di rame.

Oidio: si segnalano ancora presenze di infezioni su grappolo anche in pianura. Anche in questo caso si mantengono le coperture settimanali con zolfo, con dosaggi di etichetta medio-alti. Dove possibile si può distribuire zolfo ventilato nelle ore più fresche.

Tignoletta: si iniziano a trovare le prime ovi-deposizione della terza generazione. Nelle aree non coperte dalla confusione sessuale si prevede l’inizio dei trattamenti a partire dall’inizio delle settimana prossima in pianura e inizio collina, con prodotti a base di Emamectina Benzoato (Affirm) oppure con Bacillus Thurigiensis. Quest’ultimo va ripetuto dopo 7 giorni. Nelle zone di media-alta collina si ritarda di una settimana.Nelle aree con la confusione sessuale, dove si è riscontrata una presenza superiore al 5%, verrà data personale comunicazione sulla necessità di eseguire il trattamento.

Grandine:  in caso di eventi grandinigeni in questo periodo, si consiglia di intervenire con tempestività con prodotti a base di bicarbonato di potassio oppure con rameici (da non applicare insieme per evitare fenomeni di fitotossicità); oppure ancora con antibotritici microbiologici (es. Amylo – X ) o terpenici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *