9 e 10 febbraio, in cantina grandi incontri di saperi e sapori

I prossimi due eventi Domìni Veneti sono stati pensati da Cantina Valpolicella Negrar per gli innamorati – dopotutto siamo vicini alla festa di San Valentino – ma anche per chi ama sperimentare e imparare sempre qualcosa di nuovo. Il primo, sabato 9 febbraio, è dedicato a “Vino e territorio”, il secondo, in programma domenica 10 febbraio, è una speciale “Domenica in cantina” dedicata ad “Amarsi”, tortellino al brasato all’Amarone di recente ideazione (eventi a numero chiuso, entrambi su prenotazione entro venerdì 8 febbraio, email eventi@dominiveneti.it oppure tel. 345-8663048).

Sabato in cantina 9 febbraio 2019 ore 11:30 –14:30. Dal Monte Veronese Dop 3 mesi al malga Prafiorito 4 mesi (con miele), formaggio a latte crudo di montagna immerso in una miscela di erbe e fiori, dal Monte Presidio Slow Food 24 mesi al Blu Oseleta, formaggio erboninato con latte crudo vaccino affinato in vinacce del vitigno locale Oseleta, dalla coppa della Valpolicella al salame nostrano: sono le leccornie che i fratelli Beppe, Giancarla e Marco Bernardinelli de I Sapori del Portico di Arbizzano (VR) hanno in serbo per gli ospiti dell’evento “Vino e territorio”. Ad accompagnare i taglieri di formaggi e salumi, 4 vini Domìni Veneti tra cui il Ripasso La Casetta 2016, recensito dalla prestigiosa rivista enologica Decanter con 94 punti e l’Amarone Classico 2015, annata considerata essere “la migliore degli ultimi 30 anni” dall’enologo di Cantina Valpolicella Negrar, Daniele Accordini.

Domenica in cantina 10 febbraio, ore 11-15. La cucina d’Autrice arriva in cantina con Nadia Pasquali, cuoca del ristorante Alla Borsa di Valeggio sul Mincio (Vr) nonchè vice presidente dell’Associazione dei ristoratori valeggiani, a cui Marina Valenti, responsabile relazione esterne di Cantina Valpolicella Negrar, ha chiesto di ideare un tortello dedicato agli innamorati e non solo. E’ nato così “Amarsi”, tortellino dal ripieno al brasato all’Amarone Classico 2015 rivestito da una sfoglia millimetrica di pasta all’uovo e barbabietola rossa, brasata anch’essa nell’Amarone Classico 2015. I vini serviti nel ricco menù, anche vegetariano, sono il Valpolicella 2017, l’Amarone Vigneti di Jago 2013, il Ripasso Superiore La Casetta 2016, il Recioto Amando 2009 e saranno oggetto di una degustazione guidata da un sommelier Ais.

Per entrambi gli appuntamenti è prevista la visita guida della cantina. Che inizia dal piccolo museo dell’appassimento, per passare al caveau delle Riserve in cui riposa la prima bottiglia etichettata Amarone (1939) e alla bottaia d’autore. Il luogo di ritrovo è alla casa madre della cantina a Negrar in via Ca’ Salgari 2. Ulteriori informazioni: www.dominiveneti.it (eventi)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *